THE LIBERTINES: CONCLUSO IL PRIMO TOUR NELLE ARENE

Torniamo a scrivere dopo qualche tempo per ripercorrere quello che è stato un passo grande e significativo nella storia dei The Libertines: il primo tour nelle grandi arene del Regno Unito.

Si è infatti appena conclusa la prima leg di date dell’Anthems For Doomed Youth Tour, che ha toccato i palazzetti di diverse città UK: da Glasgow, a Manchester, da Cardiff a Nottingham, fino ad arrivare alla data conclusiva, quella dello scorso sabato all’O2 Arena di Londra.

Siamo stati proprio a quest’ultimo live britannico e possiamo confermarvi un concerto pulito, energico ma ordinato, che ha ripercorso la maggior parte dei brani dell’ultimo album (escluse solo “Belly of The Beast“, “Iceman“, “Fury of Chonburi” e “Dead For Love“) e, ovviamente, molti classici, da “What Katie Did” a “Times For Heroes“, da “Horrorshow” a “Death On The Stairs“, da “The Man Who Would Be King” a “Can’t Stand Me Now” e “What a Waster“, fino all’intensissimo finale con “Don’t Look Back Into The Sun“.

Certo, continuiamo a pensare che quello delle arene non sia il contesto giusto per una band come questa: spazi ampi e troppo dispersivi (e, in questo, l’02 è particolarmente penalizzante) che incidono su quell’intensità e quell’interazione che, fin dai primi anni, hanno contraddistinto i Libertines e il legame speciale con il loro pubblico. Confidiamo però nelle venue del tour europeo, in partenza proprio il prossimo weekend da Berlino per una serie di concerti che porterà le vele della grande nave d’Albione nelle più belle città del Vecchio Continente (tristemente non quelle italiane)…

Che dire? The Arcadian dream has fallen through, but the Albion sails on course!

Il Tour UK in foto

Glasgow, 21/01/2016

(source: TheGuardian, photograph: Ross Gilmore/Redferns)

Manchester, 23/01/2016

(source: Louderthanwar.com, photograph: Melanie Smith)

Nottingham, 25/01/2016

carlos nottingham

Cardiff, 26/01/2016

(source: Buzzmag.co.uk)

Birmingham

(source: Birminghammail)

Bournemouth, 29 Gennaio 2016

(source: Bournemouthecho.co.uk)

London, O2, 30/01/2016

(source: Samir Husseln)